Translate

lunedì 19 giugno 2017

Olivicoltura nel terzo millennio: se ne è discusso a Oppido Mamertina nel corso di un evento promosso dall’ARSAC di Palmi.

L’olivicoltura, parte importantissima – se non preponderante – del settore primario della piana di Gioia Tauro, non riesce ormai a sostenere economicamente gli imprenditori agricoli e quanti, in misura differente, in questo settore sono impiegati.
Ma non è solamente la crisi economica alla base di questo calo visibile dei ricavi medi nel settore oleario, visto che sempre più spesso è l’aspetto tecnico a diventare fattore limitante.
L’ARSAC di Palmi, fin dalla sua istituzione impegnata nel monitoraggio del fenomeno e nell’attività di assistenza tecnica al settore agricolo ha provato, nel corso del convegno/dibattito “Olivicoltura nel terzo millennio – concimazione, difesa, marketing”, a delinearne alcuni aspetti proponendo le più utili ed innovative modalità di azione.
Il seguitissimo incontro, che ha colmato oltre misura la sala consiliare del Comune di Oppido Mamertina, è stato aperto dagli indirizzi di saluto del sindaco – e consigliere della Città Metropolitana di Reggio C. – Dr Domenico Giannetta, che ha posto l’accento sulla necessità di innovare i processi produttivi, sempre più spesso ancorati ad arcaici e obsoleti modi di vedere la coltivazione della pianta d’olivo.
Moderato dal giornalista Alberto Mazzacuva, il convegno ha poi visto le dettagliate relazioni sui temi più “scottanti” riscontrati nell’area di interesse sottesa al comune di Oppido M.: la fertilizzazione, la difesa ed il marketing.
Le relazioni, complete ed esaustive, sono state presentate dai tecnici ARSAC del CeDA 19 di Palmi che – alla luce del nuovo Piano di Azione Nazionale (PAN) - hanno trattato i molteplici aspetti legati al corretto impiego dei fertilizzanti per la realizzazione di una produzione di qualità e quantità ed informando i presenti su quanto, ad oggi, la ricerca ha messo a disposizione per correttamente proteggersi da insetti e funghi veri responsabili delle mancate produzioni delle disastrose annate agrarie 2014/2015 e 2016/2017, unitamente alle problematiche legate agli innegabili cambiamenti climatici.
Nelle conclusioni, curate dal responsabile ARSAC di Palmi Dr Domenico Solano, è emersa la piena disponibilità dell’Azienda ARSAC ad organizzare incontri e visite mirate al fine di sostenere l’introduzione dei processi innovativi prodotti dagli Enti di Ricerca e Sviluppo, necessari per una olivicoltura al passo coi tempi. Per ultimo, è stato posto l’accento sul ruolo non marginale delle Organizzazioni di Produttori ai fini di uno sviluppo non più rinviabile del settore olivicolo; queste devono svolgere appieno il ruolo di promozione, valorizzazione e commercializzazione delle produzioni olearie a loro demandato dalla normativa comunitaria di settore.



giovedì 15 giugno 2017

Torna TerraOlivo ed il mediterraneo esprime i best international.

Antonio G. Lauro ritira il premio Best of Italy
A TerraOlivo 2017 la qualità internazionale degli oli da olive ha trovato la propria casa.
L'ottava edizione di TerraOlivo si conclude a Gerusalemme, nella splendida cornice dell'Olive Tree Hotel, con la consueta cerimonia di premiazione.
Gli ambitissimi premi speciali e la Top Ten del concorso hanno ancora una volta tenuto col fiato sospeso le aziende produttrici degli oltre 630 campioni in concorso.
Tante le novità di questa edizione, tra le quali la dedica al prof. Raul Castellani, prematuramente scomparso e "padre" di TerraOlivo, del premio più importante, il Best International.
L'ambitissimo premio internazionale è andato alla società Acushla SA (Portogallo) con l'extravergine Acushla Gold Edition DOP.
A seguire, nella speciale classifica, una ottima affermazione dell'Italia con il premio assoluto Best Organic attribuito all'azienda Domenica Fiore con l'olio extravergine di oliva "Olio Riserva Biologico" e Best of Italy saldamente nelle mani del Frantoio Franci ed il suo Villa Magra.
Mentre nella Top Ten del concorso, oltre ai citati Domenica Fiore e Franci, anche la società agricola di Massimo Mosconi con Risveglio.

Ma andiamo con ordine e nel dettaglio.
Premi speciali TerraOlivo 2017:
Best International Award Raul Castellani: Acushla SA (Portogallo)
Best Organic: Domenica Fiore Olio Riserva Biologico (Italia)
Best of Italy: Frantoio Franci Villa Magra
Israel Gran Champion Trophy: Meshek Achiya
Best of Argentina: Solfrut SA Oliovita Frantoio
Best of Crete: Bio Cretan Olive Oil Ltd
Best of Greece: Hellenic Agricultural Enterprises
Best of Portugal: Acushla SA
Best of Spain: Aceite San Antonio SLU
Best of Sweet Almond: Impeltre (Spagna)
Best of Turkey: Hilmi Yildirim
Best of USA: Lucero High Harvest Blend
Best Flavored: Lucero Lime Agrumato (USA)

Top Ten International TerraOlivo 2017:
Domenica Fiore Olio Riserva Biologico (Italia)
Frantoio Franci Villa Magra (Italia)
Massimo Mosconi Risveglio (Italia)
Acushla SA (Portogallo)
Aceite San Antonio SLU (Spagna)
Aceite Mirasol SL Hadrianus (Spagna)
Knolive Oil SL Epicure (Spagna)
La Gramanosa SL (Spagna)
Lucero High Harvest Blend (USA)
Agrolaguna (Croazia)

Il dettaglio degli altri 27 extravergine italiani vincitori di medaglie Gran Prestige Gold, Prestige Gold e Gold sarà pubblicato a breve.
Auguri e congratulazioni a tutti i vincitori ed in particolare alla pattuglia tricolore in Terra Santa.

Il Panel Internazionale di TerraOlivo 2017





mercoledì 14 giugno 2017

Formazione sull'olio d'oliva: al via nuovi corsi.

La formazione nel settore dell'olio di oliva è molto importante per realizzare, promuovere e valorizzare le produzioni di qualità. Fortunatamente sono tante, anche in Italia, le scuole a questo deputate.
Ecco, di seguito, alcuni corsi per l'idoneità fisiologica all'assaggio degli olio extravergine di oliva da olive che saranno attivati nei prossimi giorni.

Venti sedute di assaggio certificate presso Università Mediterranea di Reggio C.
Organizzazione Soc. Coop. APOR di Gioia Tauro (RC).
Dalle ore 15:00 alle 17:00 tutti i martedì e giovedì a partire dal 20 giugno 2017.
Info: 0966 1965130

Lunedì 19/06/2017 al via un nuovo CORSO DI 1° LIVELLO (Idoneità Fisiologica all'assaggio) che si terrà a Battipaglia (SA). Per info rivolgersi a Segreteria OLEUM (Associazione Nazionale Professionale Assaggiatori Olio extravergine di oliva d'Oliva) di CASTEL SAN LORENZO (Salerno)
TEL 339 2827275
WEB oleum.sa.it
MAIL associazione@oleum.sa.it

CORSO PER ASSAGGIATORI DI OLIO VERGINE DI OLIVA 26 - 30 GIUGNO 2017
Organizzato da O.L.E.A. (Organizzazione Laboratorio Esperti Assaggiatori).
Corso di idoneità fisiologica all'assaggio degli oli vergini ed extravergini di oliva con rilascio di Attestato di idoneità e partecipazione.
Sede del corso Università degli Studi di Scienze Gastronomiche
Info www.olea.info  e-mail: segreteria@olea.info

Pisa: Corso di assaggio dell’olio 29-30 giugno 3-4-5- luglio 2017
Camera di Commercio di Pisa -Ufficio Promozione - Piazza Vittorio Emanuele II n. 5 – 56125 PISA Responsabile del corso: Dr. Domenico D’Alessio - Capo Panel
Referente progetto: Dott.ssa Laura Granata, Capo Servizio Promozione e Sviluppo delle Imprese tel. 050-512.280220/280 e-mail: promozione@pi.camcom.it

Corso di assaggio presso la CCIAA di Salerno
L'Associazione Assaggiatori Associati organizza, dal 4 al 27 luglio presso la Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato di Salerno, il corso di primo livello di assaggio di oli di oliva vergini per aspiranti assaggiatori di oli alimentari.
Info: assaggiatoriassociati@gmail.com tel. 389 5932675 o 347 9924525.

CORSO DI 1° LIVELLO (Idoneità Fisiologica all'assaggio) organizzato da ASSOPROLI Umbria e che si terrà nei giorni 10/17 Luglio 2017 ad Amelia (Fraz. Fornole).
Info: 0755970723 www.umbriaolio.it

Corso di Idoneità Fisiologica all'assaggio: seminario permanente Luigi Veronelli e AIRO (Associazione Internazionale Ristoranti dell’Olio) organizzano un nuovo percorso formativo dedicato alla conoscenza della filiera olivicola e alla degustazione dell’olio di oliva.
Il corso, prenderà il via lunedì 25 settembre, a Milano, presso Allegroitalia San Pietro all’Orto 6 – Via San Pietro all’Orto 6, Milano
Per ulteriori informazioni: info@associazioneairo.com

Corso Tecnico (Primo Livello) ONAOO. Il corso si svolgerà dal 2 al 6 ottobre 2017 nella sede della Camera di Commercio di Imperia (Via Schiva 29, 18100 Imperia). Il corso sarà tenuto in lingua italiana.

mercoledì 7 giugno 2017

Campbell (California): ad ottobre il primo corso di Olive Oil Sommelier della West Coast Statunitense.

Curtis Cord - Publisher Olive Oil Times (photo OOT)
Update: Il prossimo mese di ottobre, presso il Campus di Campbell (California), l’International Culinary Center (ICC) e l’Olive Oil Times Education Lab, daranno il via al primo corso di Certificazione per Olive Oil Sommelier della Costa Occidentale (West Coast) degli Stati Uniti.
Il programma di sei giorni (dal 2 al 4 e dal 5 al 7 ottobre 2017), articolato in due livelli, sarà tenuto da esperti e educatori dell’olio extravergine - provenienti da tutto il mondo (qui il link con i docenti del corso) – che terranno una serie completa di lezioni che riguarderanno la produzione, la gestione della qualità ed un livello avanzato di valutazione sensoriale.
Tutti coloro che completeranno con successo il corso riceveranno, da parte dell’International Culinary Center e da Olive Oil Times Education Lab, la certificazione di Sommelier dell’Olio d'Oliva e si uniranno ad una comunità in crescita fatta da analisti ed educatori sull'analisi sensoriale dell'olio extravergine di oliva.
Il direttore del programma, Curtis Cord, ha dichiarato che l'obiettivo della serie californiana di corsi è quello di fornire l'insegnamento più completo e pratico attraverso interattive degustazioni guidate con rinomati esperti che daranno a quanti completeranno i corsi, un livello di conoscenza elevato e li renderà a loro volta educatori.
"Invece di guardare gli oli di una regione particolare, analizzeremo gli oli di ogni regione produttrice, assaggiando molti più extravergine di qualsiasi altro corso al mondo, per offrire una prospettiva completa e internazionale utile a costruire una vasta biblioteca sensoriale per guidare le decisioni”, ha riferito Cord.
Ad oggi, l’innovativo programma che partirà il prossimo luglio, ha già offerto quattro distinti corsi a New York, dove studenti sono giunti da ogni angolo del mondo - 19 paesi in tutto – per diventare esperti nella valutazione sensoriale dell’olio extravergine d'oliva.

PER SAPERNE DI PIÙ: La registrazione per il corso del 2 ottobre 2017 a Campbell, California, è disponibile sul sito dell’International Culinary Center.
Fonte: Olive Oil Times
Nicholas Coleman (Ph. OOT)

Carola Dummer Medina (Ph. OOT)

Antonio G. Lauro e Paul Bartolotta (Ph. OOT)

giovedì 18 maggio 2017

A Palermo, il Domina-IOOC decreta i Best International 2017.


A Palermo, il Domina-IOOC decreta i Best International 2017
di Antonio G. Lauro

Articolo apparso originariamente su Teatro Naturale

Nonostante gli oli italiani fossero solo il 44% degli oli in concorso, si portano a casa ben tre Best International, dominando così la classifica generale
Il 7 Maggio 2017, al Domina Zagarella di Palermo, la cerimonia conclusiva si apre con un commosso ricordo del professore Raul C. Castellani, già Direttore Tecnico di molte competizioni internazionali dell’olio e del vino – tra cui appunto il D-IOOC.
Alla presenza della giuria del concorso (proveniente da Spagna, Palestina, Italia, Grecia, Croazia, Giappone, Israele, Cina e Turchia), produttori, autorità, giornalisti e tanti appassionati sono stati svelati al mondo, anche in diretta Facebook, i Best International del Contest.
Al saluto, al quale si è unito il Management del concorso, composto anche quest'anno da Stefania Reggio, David Oddsson e Antonio G. Lauro è seguito il lento sciorinare dei numeri del contest 2017.
Stabile il numero degli oli iscritti (347 con un piccolo 10% di aumento rispetto al 2016), pur ricordando la drastica riduzione degli EVOO italiani, pari solo al 44% degli oli in concorso (154 campioni), a testimoniare la pessima annata olearia italiana e di mezzo bacino del mediterraneo.
Tra le categorie di premi in concorso, quella dedicata all’Olio Extravergine di Oliva Biologico (22% degli EVOO iscritti), agli Extravergine Monovarietali (60% dei campioni) o in Blend (40%), a denominazione d’origine DOP/IGP (22%), provenienti dall’Emisfero nord (90%) e dall’Emisfero Sud (10%).

Al D-IOOC non nascondono di aspirare a diventare “il più importante contest dell’area mediterranea”, proprio perché – si legge in una nota stampa - “al D-IOOC non esistono né stereotipi né preconcetti nei confronti delle produzioni olearie mondiali. EVOO verdi, o maturi, del nord o del sud del mondo, di questo e altro paese, di una piccola o diffusissima varietà, vengono trattati con il rispetto che meritano senza vincoli o pregiudizi”. “Crediamo nella qualità, crediamo nella difesa della biodiversità dalla forzata manovra di avvicinamento ad una olivicoltura globale fatta dalle sole e solite 5 varietà. Con il Domina-IOOC, grazie ai riconoscimenti e tributi di merito a questi presidi sul territorio – conclude la nota - opponiamo resistenza all’estinzione delle centinaia di varietà minori prodotte da piccoli, medi o grandi produttori, tutti da difendere in egual maniera e che potrebbero sparire, portando ad un impoverimento per tutti noi”.
Ma ecco i dati relativi ai vincitori dell’edizione 2017 del D-IOOC.
Ancora l’Italia ad affermarsi con 3 EVOO nella TOP 10, a seguire la Spagna con 2, Argentina, Brasile e Uruguay con 1 EVOO in Top 10.
Emisfero Nord: Vince l’Italia per la seconda volta consecutiva con l’Azienda Agricola Donato Conserva di Modugno (BA) – Italia con l’olio extravergine di oliva MIMI’ Coratina.
Alla società barese assegnato il premio D-IOOC Best International 2017 della seconda edizione del contest.
Emisfero Sud: D-IOOC Best International 2017 della seconda edizione del contest alla Solfrut SA di San Juan – Argentina, con l’extravergine Oliovita Edición Limitada – Picual.
Medaglie GOLD e SILVER
Un totale di 195 medaglie assegnate alle aziende partecipanti alla seconda edizione del D-IOOC (95 Gold Medal e 100 Silver Medal), pari al 56% del totale delle aziende partecipanti, in leggera flessione rispetto al 2016.
L’Italia padrone assoluta della classifica che si aggiudica, a fronte dei 154 oli partecipanti (44,4% del totale), ben 95 riconoscimenti (55 Gold Medal e 40 Silver Medal, pari al 62% degli EVOO italiani in concorso).
Ottimo comportamento della pattuglia spagnola dell’olio da olive che nel complesso porta via 27 medaglie (17 Gold Medal e 10 Silver Medal, pari al 64% degli EVOO spagnoli in concorso) su un totale di 42 EVOO iscritti al D-IOOC.
A seguire la Grecia (5 Gold Medal e 13 Silver Medal), l’esordiente Turchia (3 Gold Medal e 7 Silver Medal) e l’Argentina (2 Gold Medal e 7 Silver Medal).
Oltre alle grandi soprese tra i premiati (Brasile su tutti) della TOP 10, anche le medaglie Gold e Silver riservano piacevolissime sorprese.
Tra le tante riconferme, spiccano le Gold Medal della Turchia e la Silver assegnata alla Palestina, nonché le 5 medaglie nel suo complesso conquistate da un paese produttore (Brasile) che si affaccia solamente adesso al mondo dell’EVOO di qualità.

Ma ecco nel dettaglio i Best in Show del contest D-IOOC:

D-IOOC Best International Award 2017
Northern Hemisphere
Azienda Agricola Donato Conserva
Modugno (BA) - Italia
MIMI’ Coratina

D-IOOC Best International Award 2017
Southern Hemisphere
Solfrut SA
San Juan - Argentina
Oliovita Edición Limitada – Picual


D-IOOC Best International Monovarietal 2017

Northern Hemisphere
ALMAZARAS DE LA SUBBETICA
CARCABUEY (Spagna)
RINCON DE LA SUBBETICA (DOP PRIEGO DE CORDOBA)

D-IOOC Best International Monovarietal 2017

Southern Hemisphere
VERDE LOURO AZEITES LTDA
CANGUÇU - RIO GRANDE DO SUL (Brasile)
VERDE LOURO ARBOSANA

D-IOOC Best International Blend 2017

Northern Hemisphere
MUELA-OLIVES SL
PRIEGO DE CORDOBA (Spagna)
VENTA DEL BARON ACEITE DE OLIVA VIRGEN EXTRA

D-IOOC Best International Blend 2017

Southern Hemisphere
AGROLAND SA - COLINAS DE GARZÓN
Montevideo (Uruguay)
COLINAS DE GARZÓN OLIO NOVO 2016

D-IOOC Best International Organic 2017
Northern Hemisphere
Domenica Fiore (Agricola Fiore di Giustra Frank)
Orvieto
Domenica Fiore Olio Reserva

D-IOOC Best International DOP/IGP 2017
Northern Hemisphere
Franci S.N.C.
Montenero d'Orcia
Frantoio Franci BIO IGP Toscano

D-IOOC Best of Regione Sicilia 2017
FRANTOI CUTRERA S.R.L.
Chiaramonte Gulfi (RG) – Italia
PRIMO DOP

Special Award
D-IOOC Raul C. Castellani 2017 Best of South America
Trilogía
San Juan - Argentina
Trilogía Aceite de Oliva Virgen Extra

D-IOOC Best of Turkey 2017
Zeytindostu İktisadi İşletmesi
Alsancak/Konak (İZMİR) - Turchia
ÖVEÇLI

D-IOOC Best of Crete 2017
Terra Creta SA
Kolymvari Chania (Creta) - Grecia
Terra Creta Organic Extra Virgin Olive Oil

Risultati completi su: www.d-iooc.com

di Antonio G. Lauro

pubblicato il 17 maggio 2017 in Teatro Naturale > Tracce > Italia

domenica 7 maggio 2017

Breaking News: Il Domina-IOOC decreta i best international 2017.

Si apre con un ricordo del professore Raul C. Castellani, la seconda edizione del D-IOOC.
Saluto al quale si unisce il Management del concorso, composto anche quest'anno da Stefania Reggio, David Oddsson e Antonio G. Lauro ed il panel di assaggio composto da 20 giudici internazionali, più Capo Panel, provenienti da Spagna, Palestina, Italia, Grecia, Croazia, Giappone, Israele, Cina e Turchia:
M. Angeles Calvo Fandos (Spain), Taghreed Mohamed A. Shehadeh (Palestine), Eleftheria Germanaki (Greece), Selin Erthur (Turkey), Sara Godena (Croatia), Nori Ogido (Japan), Miciyo Yamada (Japan), Cristina Stribacu (Greece), Ehud Soriano (Israel), Maria Paola Gabusi (Lombardia), Barbara Alfei (Marche), Maria Paola Consolini (Sicilia), Carmelo Orlando (Calabria), Indra Galbo (Lazio), Roberto Marchesini (Toscana), Giuseppe Cicero (Sicilia), Rosario Franco (Calabria), Na Xie (China), Eran Galili (Israel) e Hiromi Utagawa (Japan).
Qualche numero:
Olio extravergine di oliva in purezza in gara: 99 varietà differenti

Campioni in concorso.
Provenienza internazionale dei campioni:
Argentina
18
Australia
2
Brasile
9
Cina
3
Croazia
3
Giappone
1
Grecia
26
Israele
16
Italia
154
Malta
1
Palestina
2
Perù
1
Portogallo
8
Slovenia
3
Sudafrica
4
Spagna
42
Turchia
40
Uruguay
2
USA
12
Totale Campioni
347

In gara dall’Italia
Dei 154 oli extravergine di oliva in concorso provenienti dall’Italia ecco, scomposto per regione di appartenenza, l’elenco dei partecipanti:

1
Abruzzo
2
1,3%
2
Basilicata
2
1,3%
3
Calabria
17
11,0%
4
Campania
17
11,0%
6
Lazio
17
11,0%
7
Lombardia
4
2,6%
8
Marche
6
3,9%
10
Puglia
29
18,8%
11
Sardegna
2
1,3%
12
Sicilia
30
19,5%
13
Toscana
16
10,4%
15
Umbria
7
4,5%
16
Veneto
5
3,2%
Totale
154
100,0%

Ecco i dati provvisori di una campagna olearia italiana ai minimi storici: 160.000 tonnellate di olio d’oliva prodotto nella campagna 2016/2017. 
Queste le prime 10 regioni più produttive (in %)

Regione
%
PUGLIA
58,1
TOSCANA
8,2
SICILIA
7,4
LAZIO
6,2
CALABRIA
6,0
UMBRIA
2,4
CAMPANIA
2,3
ABRUZZO
1,8
SARDEGNA
1,8
VENETO
1,1

Questi, probabilmente, i motivi per cui le aziende italiane iscritte al concorso sono in deciso calo rispetto allo stesso periodo della prima edizione - 2016 - del contest internazionale.

Aziende partecipanti (in %) alle diverse Categorie di premio del concorso. 
Le categorie di premi in concorso erano 5: Olio Extravergine di Oliva, Olio Extravergine di Oliva Biologico, Olio Extravergine di Oliva Monovarietale, Olio Extravergine di Oliva Blend, Olio Extravergine di Oliva a denominazione d’origine (DOP/IGP).

Categoria Premio   % Campioni in concorso                         
         DOP/IGP                   18    %                                                  
         Biologico                  22    %                                                  
         Monovarietale           60    %                                                  
         Blend                        40    %                                                  
         Emisfero Nord          90    %                                                  
         Emisfero Sud            10    %     

Premi Internazionali TOP 10 e Special AwardTop Ten D-IOOC 2017
D-IOOC Best International Award 2017
Northern Hemisphere
Azienda Agricola Donato Conserva
Modugno (BA) - Italia
MIMI’ Coratina

D-IOOC Best International Award 2017
Southern Hemisphere
Solfrut SA
San Juan - Argentina
Oliovita Edición Limitada – Picual

D-IOOC Best International Monovarietal 2017
Northern Hemisphere
ALMAZARAS DE LA SUBBETICA
CARCABUEY (Spagna)
RINCON DE LA SUBBETICA (DOP PRIEGO DE CORDOBA)  

D-IOOC Best International Monovarietal 2017
Southern Hemisphere
VERDE LOURO AZEITES LTDA
CANGUÇU - RIO GRANDE DO SUL (Brasile)
VERDE LOURO ARBOSANA  

D-IOOC Best International Blend 2017
Northern Hemisphere
MUELA-OLIVES SL
PRIEGO DE CORDOBA (Spagna)
VENTA DEL BARON ACEITE DE OLIVA VIRGEN EXTRA

D-IOOC Best International Blend 2017
Southern Hemisphere
AGROLAND SA - COLINAS DE GARZÓN
Montevideo (Uruguay)
COLINAS DE GARZÓN OLIO NOVO 2016 

D-IOOC Best International Organic 2017
Northern Hemisphere
Domenica Fiore (Agricola Fiore di Giustra Frank)
Orvieto
Domenica Fiore Olio Reserva

D-IOOC Best International DOP/IGP 2017
Northern Hemisphere
Franci S.N.C.
Montenero d'Orcia
Frantoio Franci BIO IGP Toscano

D-IOOC Best of Regione Sicilia 2017
FRANTOI CUTRERA S.R.L.
Chiaramonte Gulfi (RG) – Italia
PRIMO DOP

Special Award
D-IOOC Raul C. Castellani 2017
Best of South America
Trilogía
San Juan - Argentina
Trilogía Aceite de Oliva Virgen Extra

D-IOOC Best of Turkey 2017
Zeytindostu İktisadi İşletmesi
Alsancak/Konak (İZMİR) - Turchia
ÖVEÇLI 

D-IOOC Best of Crete 2017
Terra Creta SA
Kolymvari Chania (Creta) - Grecia
Terra Creta Organic Extra Virgin Olive Oil

Ricapitolando
Ancora l’Italia ad affermarsi con 3 EVOO in TOP 10, a seguire la Spagna con 2, Argentina, Brasile e Uruguay con 1 EVOO in Top 10
Emisfero Nord: Vince l’Italia per la seconda volta consecutiva con l’Azienda Agricola Donato Conserva di Modugno (BA) – Italia con l’olio extravergine di oliva MIMI’ Coratina.
Alla società barese assegnato il premio D-IOOC Best International 2017 della seconda edizione del contest.
Emisfero Sud: D-IOOC Best International 2017 della seconda edizione del contest alla Solfrut SA di San Juan – Argentina, con l’extravergine Oliovita Edición Limitada – Picual.

Premi internazionali di prima categoria (Medaglie GOLD e SILVER)
Un totale di 195 medaglie assegnate alle aziende partecipanti alla seconda edizione del D-IOOC.
Tra le 195 medaglie assegnate dal D-IOOC (95 Gold Medal e 100 Silver Medal), pari al 56% del totale delle aziende partecipanti, in leggera flessione rispetto al 2016.

I premi internazionali di prima categoria.
Ancora l’Italia padrone assoluta della classifica che si aggiudica, a fronte dei 154 oli partecipanti (44,4% del totale), ben 95 riconoscimenti (55 Gold Medal e 40 Silver Medal, pari al 62% degli EVOO italiani in concorso).
Ottimo comportamento della pattuglia spagnola dell’olio da olive che nel complesso porta via 27 medaglie (17 Gold Medal e 10 Silver Medal, pari al 64% degli EVOO spagnoli in concorso) su un totale di 42 EVOO iscritti al D-IOOC.
A seguire la Grecia (5 Gold Medal e 13 Silver Medal), l’esordiente Turchia (3 Gold Medal e 7 Silver Medal) e l’Argentina (2 Gold Medal e 7 Silver Medal).
Ecco l’elenco completo dei paesi premiati:                                                                                                                             
N.
Nazione
Campioni
Gold
Silver
Premi Totali
1
Argentina
18
2
7
9
2
Australia
2
0
1
1
3
Brasile
9
1
4
5
4
Cina
3
0
0
0
5
Croazia
3
2
0
2
6
Giappone
1
1
0
1
7
Grecia
26
5
13
18
8
Israele
16
1
6
7
9
Italia
154
55
40
95
10
Malta
1
0
0
0
11
Palestina
2
0
1
1
12
Perù
1
0
1
1
13
Portogallo
8
2
2
4
14
Slovenia
3
1
1
2
15
Spagna
42
17
10
27
16
Sud Africa
4
0
2
2
17
Turchia
40
3
7
10
18
Uruguay
2
1
1
2
19
Usa
12
4
4
8
347
95
100
195

Come visto per la TOP 10, con grandi soprese tra i premiati (Brasile su tutti), anche le medaglie Gold e Silver riservano piacevolissime sorprese.
Tra le tante riconferme, sorprende la Gold Medal della Turchia e la Silver assegnata alla Palestina.
Sorprendono le 5 medaglie nel suo complesso di un paese produttore che si affaccia adesso al mondo dell’EVOO di qualità (Brasile), insieme alle due medaglie del Sudafrica.
Ecco i vincitori delle Gold e Silver Medal del D-IOOC: