Translate

giovedì 22 gennaio 2015

Al Theatro del Gusto in scena "Storie di Passioni".

"Storie di Passioni" è il format ideato da Michele Ruperto - direttore di Theatro del Gusto di Campora S. Giovanni di Amantea (CS) - per far raccontare dai protagonisti dell'eno-gastronomia i prodotti della tradizione regionale.
Ad avviare l'interessante ciclo di incontri, che accompagneranno per 4 mesi i cultori del buon bere e dell'alimentazione di qualità, un focus sull'Olio Extravergine di Oliva. L'incontro, diretto da Antonio G. Lauro, prenderà il via il 22 gennaio 2015 alle ore 19,30 ed avrà per tema “l’iniziazione” al mondo dell’olio da olive e la “riscoperta” delle proprie capacità sensoriali.
Lo stesso Lauro, dichiara, che "è arrivato il momento - per tutti noi - di divenire attori protagonisti e non solo spettatori, o peggio comparse, di questo immenso palcoscenico planetario che è il mondo dell’olio extravergine di oliva".
In definitiva, continua l'esperto dell'olio da olive, "qualunque consumatore attento, non può più restare in attesa del guru o del critico di turno, che deciderà cosa, quando e quanto fargli sapere. Occorre, in una parola sola, la consapevolezza; serve diventare protagonisti della propria abilità nello scegliere, identificare e riconoscere un alimento attraverso il semplice esercizio dell’analisi sensoriale".
Nel corso dell'incontro, verrà anche presentato il Master sull’analisi sensoriale dell’olio extravergine di oliva: dall’oliva, all’olio da olive. Con degustazioni guidate di oli regionali, italiani e mondiali curate direttamente da Antonio G. Lauro.
L'attività formativa, organizzata da Theatro del Gusto presso la propria aula multimediale, si svolgerà in 8 incontri, con esame finale, nei giorni 9 e 23 febbraio; 9 e 30 marzo; 6 e 27 aprile; 11 e 25 maggio 2015 (Lunedì), dalle 19.30 alle 21.30.
Per info e prenotazioni: 
Cellulare 346 2414867 
Compilando il modulo che si trova nell'area contatti su www.theatrodelgusto.com
Scrivendo una e-mail a info@theatrodelgusto.com

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia il tuo commento: