Translate

lunedì 30 marzo 2020

Please donate, we need you! Donate, abbiamo bisogno di tutti voi!

Please donate, we need you!
Dr. Antonio G. Lauro -  EVO IOOC Italy President - interviewed by Ylenia Granitto for the Olive Oil Times magazine. 
Call to action from Antonio G. Lauro, an NYIOOC World Olive Oil Competition panel member, who is also helping to raise money for new medical equipment for four different hospitals in the southern province of Reggio Calabria.
“Agricultural areas are often more in need of medical equipment,” Lauro said. “That’s why this kind of initiative deserves attention. In this difficult moment, we also try to give support to all those who work in the hospitals.”
“This action is very important for my birthplace, to which I owe my first introduction to the world of extra virgin olive oil,” Lauro added. “Unity is strength, and now everyone’s help is needed to get us through this emergency soon, in the best possible way.”


Donate, abbiamo bisogno di tutti voi!
Il Dr. Antonio G. Lauro - Presidente di EVO IOOC Italy - intervistato da Ylenia Granitto per Olive Oil Times magazine. 
Una chiamata all'azione da parte di Antonio G. Lauro, panel leader del NYIOOC, che sta anche aiutando raccogliere fondi per nuove attrezzature mediche da destinare a quattro diversi ospedali della provincia di Reggio Calabria.
"Le aree agricole hanno spesso più bisogno di attrezzature mediche”, ha affermato Lauro. "Ecco perché questo tipo di iniziativa merita attenzione. In questo momento difficile, cerchiamo anche di fornire supporto a tutti coloro che lavorano negli ospedali."
"Tutto questo è molto importante per la mia città natale, alla quale devo il mio amore per il mondo dell'olio extra vergine di oliva”, ha aggiunto Lauro. "L'unità fa la forza, ed ora è necessario l'aiuto di tutti per farci superare questa emergenza nel migliore dei modi.”

Ref.: https://www.oliveoiltimes.com/business/europe/olive-growers-and-producers-support-compatriots-in-italy/80839

venerdì 13 marzo 2020

Comunicato Stampa del Presidente del concorso EVO IOOC, Dr Antonio G. Lauro.

Palmi (RC), 12/03/2020.

Amici carissimi,
siete in molti a scriverci per avere notizie sul EVO IOOC Italy e per questi motivi vorremmo informarvi in merito allo svolgimento del nostro concorso internazionale.

Come tutti saprete, il mondo intero sta vivendo momenti particolari, difficili ed intensi. Stiamo affrontando una grave situazione che nessuno poteva prevedere o immaginare, al punto che la OMS ha appena dichiarato ufficialmente la “Pandemia”.
Ad oggi, visto che i recenti Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM 8, 9, 11/03/2020) fissano al 3 aprile p.v. la data di scadenza dei provvedimenti di “Italia Zona Protetta”, possiamo confermare che il concorso EVO IOOC Italy avrà luogo come previsto in Maggio (18/30) e sempre in Calabria (Palmi).
Anche se al momento, tutte le ipotesi sono possibili, anche quella di un rinvio, noi rimaniamo fiduciosi nella possibilità di espletarlo nei termini previsti, poiché mancano ancora due mesi e mezzo all’avvio del concorso.
Come tutti aspettiamo le decisioni ulteriori della Presidenza del Consiglio dei Ministri e qualora dovessero pervenire successivamente al 3 aprile 2020, nuove indicazioni da parte del Governo, questa organizzazione si attiverà per rispettare appieno eventuali nuove disposizioni e comunicherà a tutti voi tempestivamente ulteriori decisioni in merito.
Nel frattempo, tutto il nostro EVOIOOC Team ha accolto l'invito del Governo Italiano, facendo proprio l'hashtag:  #iorestoacasa!

Cordialmente
Antonio G. Lauro
Presidente EVO IOOC Italy

Press release of the President of the EVO IOOC competition, Dr Antonio G. Lauro.

Palmi (Calabria), 12/03/2020.

Dear friends,
Many of you are writing to us for news about EVO IOOC Italy.
For these reasons, we would like to inform you about our international competition.
As you all know Italy, and the whole world, are living special, difficult and intense moments. We are facing a serious situation that nobody could have foreseen or imagined, and the WHO has just officially declared the "Pandemia".
We thought what was best for all of us, whether to confirm, postpone or cancel the contest EVO IOOC.
But your lovely letters that we received along with the love we all have for this job, the love we all have for this industry gives us the courage and hope to continue.
Although from today and until April 3, Italy will be "Protected Zone", we can confirm that the contest will take place in Palmi (Calabria) in May (18/30).
Even if it is a serious and difficult moment and since there are still two and a half months to start the competition, we are confident that everything will go well and that EVO IOOC Italy will take place regularly, just like the other last four years.
We are also waiting for the next decisions of the Italian Prime Minister and should new indications come from the Italian Government, this organization will respect any new provisions and will promptly communicate to all of you further news.
In the meantime, all EVO IOOC Team has accepted the invitation of the Italian Government, using the hashtag: #IoRestoACasa! (literally, I stay home).
Kind regards

Antonio G. Lauro
President EVO IOOC

mercoledì 4 marzo 2020

Ultimora: sospeso il Corso per assaggiatori di Santa Giorgia di Scido.

AVVISO IMPORTANTE

In via cautelativa, ed in ottemperanza alle disposizioni del DPCM del 4.3.2020, la Soc. Cooperativa Olivolio ha deciso di sospendere momentaneamente le lezioni del corso per aspiranti assaggiatori di olio di Santa Giorgia di Scido (RC).
Le tre giornate mancanti al completamento del percorso formativo saranno recuperate in seguito.

mercoledì 5 febbraio 2020

In Calabria, un nuovo corso per aspiranti assaggiatori di olio.

La Società Coop. Agricola Olivolio, nell'ambito delle azioni previste per l'attuazione dei programmi di attività nel settore dell'olio d'oliva, ha attivato in corso di “Formazione di assaggiatori per l’analisi sensoriale dell’olio di oliva vergine”.
L'attività formativa, tenuta ai sensi del Decreto MIPAAFT del 18 giugno 2014 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 28 agosto 2014 n. 199 relativo a criteri e modalità per il riconoscimento dei Panel di assaggiatori ai fini della valutazione e del controllo delle caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini consentirà - a quanti avranno superato le quattro prove selettive previste - di ottenere un attestato valido per l'iscrizione all'elenco nazionale dei tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini. 

Informazioni sul Corso teorico-pratico valido per l’ottenimento dell’attestato di idoneità fisiologica all'assaggio di olio vergine ed extravergine di oliva:
Ente organizzatore: Olivolio Società Coop. Agricola. Via Provinciale, Santa Giorgia di Scido (RC)
Supporto tecnico: Concorso Internazionale EVO IOOC Italy
Lezioni: n. 10 moduli (35 ore)
Luogo: Olivolio Società Cooperativa Agricola presso Coop. Delia. Via Provinciale, Santa Giorgia di Scido (RC)
Date: Martedì 3, Mercoledì 4, Giovedì 5, Venerdì 6 e Sabato 7 Marzo 2020
Orario: 8,30 – 13,00 breve pausa pranzo 13,30 - 16,00
Capo Panel: Da definire
Posti disponibili: 20
Per informazioni: Domenico Italiano 3381356716 - 0966964289 - info@opolivolio.it
Costo: Gratuito
Lingua: Italiano

lunedì 13 gennaio 2020

Un magnifico superfood. Note dal libro: The Olive Oil Diet. Nutritional Secrets of the Original Superfood.

È vero che due cucchiai di olio EVO al giorno possono dimezzare il rischio di malattie cardiache ed aiutare a perdere peso?
Può l'olio EVO uccidere le cellule tumorali, combattere l’Alzheimer, far rivivere un cuore in crisi e persino spegnere i geni cattivi?


A queste, ma anche a moltissime altre domande che quotidianamente ci poniamo, hanno provato a rispondere Judy Ridgway e Simon Poole, autori del libro “The Olive Oil Diet. Nutritional Secrets of the Original Superfood”.
Ho conosciuto il Dottor Simon Pool giusto un anno fa, durante le lezioni al primo corso per Olive Oil Sommelier nella scuola londinese di Olive Oil Times Education Lab (oliveoilschool.org).
Divulgatore esperto e chiaro, ha subito impressionato gli studenti per la sua “semplicità” nell'affrontare un tema così difficile come quello di olio EVO e Salute.
Oggi, alla vigilia della seconda edizione del corso, che si terrà a Londra dal 20 al 24 gennaio, vengo in possesso del libro di Judy e Simon, e cerco di sedare la mia grande “curiosità” verso i temi trattati dal libro.
Finalmente, in modo ordinato e chiaro, trovo riassunto nel libro quello che gli autori chiamano “uno sguardo autorevole alla scienza che è dietro i titoli dei giornali”.
Gli autori hanno così focalizzato l’attenzione sugli studi che dimostrano come una dieta a base di olio EVO può migliorare in modo significativo la salute, il benessere e la vitalità, aiutando anche a mantenere un peso equilibrato, evitando malattie cardiache, ictus, cancro, diabete e demenza.
Ridgway e Poole, raccontano come la scienza abbia oramai dissipato il mito secondo il quale una buona salute può essere ottenuta solamente attraverso una dieta a basso contenuto di grassi. Il nuovo dibattito scientifico sta cercando di comprendere i benefici ampiamente riconosciuti della dieta mediterranea, una dieta in cui il peso sano viene mantenuto non attraverso il controllo calorico ma attraverso un stile di vita che comprende al suo interno l'olio EVO.
La prima sezione del libro spiega perché l'olio EVO è un grasso che fa bene, descrivendo in un linguaggio semplice le proprietà benefiche dell'acido oleico monoinsaturo, predominante tra gli acidi grassi presenti nell'olio d'oliva. Grasso essenziale per il mantenimento di buoni livelli di colesterolo e quindi nella prevenzione delle malattie coronariche. Questa sezione continua rivolgendo l’attenzione al ruolo svolto dai componenti minori dell'olio EVO, come i biofenoli, ed ai loro potenti effetti protettivi "antiossidanti” ed "antinfiammatori".
Nella seconda parte del libro viene dato spazio all'influenza di taluni fattori, tra i quali il grado di acidità libera, la varietà di olive, le tecniche di coltivazione e i metodi di estrazione, hanno sulle caratteristiche salutistiche dei diversi oli EVO.
Il libro, uscito nel 2017 ma sempre valido nei suoi principi generali, ha ottenuto alla sua uscita sia il premio Best in the World al prestigioso Gourmand International Book Awards 2017: gli "Oscar" della scrittura alimentare e sia il Gold Diploma, OIS Health and Food Awards, 2017.
Chi sono i due autori.
Judy Ridgway è una scrittrice di cibo ed esperta internazionale di olio EVO.
Simon Poole (MBBS DRCOG) è un medico, autore di pubblicazioni e libri, con una particolare esperienza nella dieta e nello stile di vita mediterranei.

giovedì 9 gennaio 2020

La valutazione organolettica dell'olio di oliva vergine: criterio di qualità essenziale che completa l'analisi chimica.

La standardizzazione della valutazione organolettica applicata all'olio d'oliva ha ormai 32 anni.

L'applicazione dell'analisi sensoriale all'olio vergine di oliva ha avuto avvio presso l'Instituto de la Grasa (IG) di Siviglia, in Spagna, negli anni '70 del secolo scorso.
Occorre aspettare il 1981 affinché il Consiglio Oleicolo Internazionale con sede in Madrid (COI) avviasse uno studio per sviluppare un metodo, basato su standard e metodi riconosciuti a livello internazionale, per valutare obiettivamente il gusto e il colore definiti dalle denominazioni dell’olio di oliva.
Dal 1982 al 1986, esperti di analisi sensoriale e dell’olio d'oliva di sei paesi hanno sviluppato un metodo, adottato dal COI nel 1987 (Documenti COI T20), introdotto nella legislazione europea nel 1991 (Reg. Ce n. 2568/1991).
L'introduzione della valutazione organolettica nella norma commerciale COI come criterio di qualità, allo stesso modo dell'acidità libera, del valore di perossidi e dell'assorbanza, per differenziare le denominazioni degli oli di oliva vergini, ha preoccupato l'industria ed il commercio dell’olio di oliva.
Inizialmente, la scarsa esperienza nell'applicazione del metodo, ha stimolato commenti sulla mancanza di omogeneità nelle valutazioni fornite dai panel, anche se i margini di errore erano gli stessi di molti metodi di analisi chimica.
Nel 1992, il Consiglio Oleicolo ha deciso di rivedere il metodo, al fine di trovare un metodo per classificare gli oli di oliva vergini attraverso la presenza o l'assenza dei difetti (percezione della loro intensità) e la percezione del fruttato (qualunque sia la sua descrizione o intensità). Sono state applicate misurazioni matematiche al fine di eliminare qualsiasi fonte di soggettività: statistiche affidabili che utilizzano la mediana, i coefficienti di variazione, gli intervalli di confidenza al 95%, ecc.. In questo modo, l’assaggiatore viene utilizzato come strumento per misurare l'intensità delle percezioni su una scala continua, facilitando l'uso matematico dei dati e il loro inserimento automatico, dando all'assaggiatore la libertà di scegliere l'indicazione della propria percezione senza i vincoli degli intervalli.
Fin dall'introduzione della valutazione organolettica nella legislazione sia standard che comunitaria, i produttori e gli operatori del settore hanno orientato i loro sforzi verso un miglioramento molto significativo della qualità sensoriale degli oli di oliva vergini. L'immagine della qualità dell'olio d'oliva, e in particolare le caratteristiche organolettiche che costituiscono il fruttato, è stata migliorata fornendo migliori informazioni ai consumatori, organizzando concorsi regionali, nazionali e internazionali, sviluppando applicazioni e concedendo denominazioni di origine agli oli EVO.
Nel corso degli anni, il metodo è stato costantemente aggiornato e nel 2007 è stata adottata un'importante revisione. Sono in corso studi e l’elaborazione di una guida per verificare la conformità con la categoria dichiarata per evitare incertezza giuridica ed allo stesso tempo sono in corso lavori per migliorare l'armonizzazione dei panel. 


Fonte: COI – IOC News. Madrid, 09.01.2020