Translate

venerdì 21 aprile 2017

Meno di due settimane al Domina-IOOC.

Tra meno di due settimane prenderà il via, in Italia, la seconda edizione del concorso oleario internazionale “Domina International Olive Oil Contest”.
Ne parliamo con Antonio G. Lauro, presidente del Domina-IOOC che si svolgerà a Palermo il prossimo maggio dal 3 al 7.
 “Domina-IOOC, esordisce Lauro, è un concorso oleario differente dagli altri e pur se solamente alla sua seconda edizione, grazie alle innumerevoli novità introdotte nel 2017, è un concorso fortemente orientato alla promozione delle società partecipanti”.
Quali sono queste novità?
“Tutto il management del Domina International Olive Oil Contest – continua il presidente Lauro - ha lavorato per rendere possibili queste grandi novità all’interno del concorso.  Ad esempio queste sono le Business Opportunity: la D-IOOC EVOOs Guide Buyers Edition, dedicata ai Bayers internazionali e che conterrà una gran parte degli EVOO che parteciperanno al D-IOOC. Questa speciale guida, sarà distribuita durante le manifestazioni internazionali, iniziando da TUTTOFOOD di Milano (8/11 Maggio 2017) presso lo stand D-IOOC o nel corso degli innumerevoli D-IOOC Tours in giro per il mondo, con prima tappa ad ottobre 2017, in Germania, con sessioni di assaggi e presentazioni per il pubblico”.
Dr Lauro, perché una società dovrebbe partecipare al Domina-IOOC?
“Partecipare al nostro contest, conclude Antonio Lauro, avrà un forte impatto mediatico in tutto il mondo. Questo perché, non dimentichiamolo, un premio ottenuto in Italia dove la cultura della qualità dell’olio extravergine di oliva ha radici antiche, è di grande prestigio per chi lo riceve e nel contempo ha un grande ricaduta sui consumatori del pianeta. Quindi competere in Sicilia, con le migliori produzioni di olio da olive del mondo, non può che essere un forte trampolino di lancio per la internazionalizzazione delle aziende partecipanti al contest. Vorrei infine ricordare che per la sua importanza, il Domina-IOCC è stato inserito dalla WREVOO (World Ranking Extra Virgin Olive Oil), tra i primi cinque concorsi internazionali dedicati all'olio extravergine di oliva e il primo in Italia. Vincere consentirà di ottenere ben 9 punti validi per il ranking mondiale”.
Quindi appuntamento con le medaglie Gold e Silver del Domina-IOOC, con la speranza di poter accedere all’Olimpo dei vincitori, cioè alla TOP 10 del concorso italiano.

mercoledì 19 aprile 2017

Domina International Olive Oil Contest: Fidelity Domina-IOOC

D-IOOC
Domina International Olive Oil Contest
II° edizione
 Fidelity Domina- IOOC

"Fidarsi è bene", racconta Antonio Giuseppe Lauro, il presidente del Domina-IOOC, il più prestigioso contest internazionale di oli extravergine di oliva. "In questo concorso trovi solo ciò che ami e che desideri e ogni progetto con noi è più sicuro”, conclude dopo una interessante sua relazione sui metodi di assaggio utilizzati nei concorsi internazionali.

"Il programma fedeltà" del presidente prevede la cura nel dettaglio e la certezza per ogni partecipante di essere seguito con determinazione e professionalità in tutte le fasi di svolgimento del concorso. Accoglienza, soggiorno, assaggi, premiazioni. L’idea nasce perché ogni produttore è per noi singolare così come il Domina-IOOC: un contest esclusivo, dinamico e unico.

Premi, Medaglie, Bollini, Riconoscimenti

Sul podio a fine competizione per Domina-IOOC saliranno ben dieci oli in gara. La nostra famosa TOP TEN che premierà le aziende che hanno lavorato e prodotto gli extravergini migliori dell’intero pianeta. 

Domina-IOOC assegnerà la vittoria assoluta a:

1. Un extravergine prodotto nell'emisfero nord: il migliore assoluto
2. Un extravergine prodotto nell'emisfero sud: il migliore assoluto

3. Un extravergine da agricoltura biologica: emisfero nord
4. Un extravergine da agricoltura biologica: emisfero sud

5. Un extravergine a denominazione (Dop o Igp): emisfero nord

6. Un extravergine monovarietale: emisfero nord
7. Un extravergine monovarietale: emisfero sud

8. Un blend extravergine: emisfero nord
9. Un blend extravergine: emisfero sud

10. Un extravergine prodotto nella singola regione della Sicilia


I premi speciali quest’anno andranno poi:

1. Dedicato a Raul Castellani: extravergine dell’America del sud
2. Terroir: Turchia
3. Terroir: Grecia

I vincitori potranno apporre con autorizzazione legale i nostri originali bollini di riconoscimento del premio ottenuto su tutte le bottiglie del loro extravergine vincente.

Ricordiamo inoltre che i partecipanti che avranno raggiunto il punteggio tra 65 e 83 riceveranno la nostra prestigiosa medaglia Silver e per quelli con un risultato tra 84 e 100 la favolosa Gold.

Fidelity Domina-IOOC
Quando pensi a noi sogna e fidati:
“La vita, i progetti e il futuro sono nei tuoi sogni più belli” (A.G.L.)

Organizzatori:
Presidente: Antonio Giuseppe Lauro
Direzione generale: Stefania Reggio
Coordinatore Generale: Leonardo R. Castellani


Palermo, 3 – 7 maggio 2017
Domina Coral Bay Zagarella 


martedì 18 aprile 2017

Più attenzione alle regole per i concorsi oleari internazionali.

Più attenzione alle regole per i concorsi oleari internazionali.

Ormai si è arrivati all'uso indiscriminato della plastica anche nei concorsi internazionali. Forse perchè quelli ufficiali costano troppo? Forse perchè sono ingombranti e delicati? Forse perchè si agisce con troppo superficialità? Perchè?

Articolo apparso originariamente su Teatro Naturale

A.A.A. 1000 Bicchieri assaggio per olio extravergine di oliva, colore blu cobalto e realizzati secondo norma COI offresi. Il tutto in comodato d'uso gratuito. Offerta riservata esclusivamente ai concorsi internazionali dell'olio da olive.
Astenersi perditempo!
Non ne posso proprio più! Sono sicuro, non ce la possiamo fare! Ma vedi tu quanto siamo caduti in basso!
Potrei continuare con altre 1000 frasi di questo tenore, proprio quanti sono i bicchieri che offro, ma mi astengo dal protrarre tali mie esternazioni.
Perché scrivo questo? La verità, in fondo, è che sono stanco di vedere l'uso indiscriminato della plastica all'interno dei concorsi oleari nazionali e (che è peggio) internazionali!
Non è la prima volta che "denuncio" questa situazione. Ma mi domando: un panel per essere probatorio (visto che spesso gli oli che partecipano ai concorsi sono i medesimi, quasi come i giudici) non necessita di regole certe e condivise? Non deve rispettare gli standard minimi autoimposti?
Senza citate tutte le norme che regolano il settore dell'analisi sensoriale (UNI EN ISO, IOC), dell'assaggio dell'olio ed in particolare dei bicchieri, mi chiedo: perché?
Costano troppo? Ma no, se pensiamo all'altissimo costo dovuto alla collettività per lo smaltimento delle migliaia di bicchierini di plastica che si utilizzano in ogni singolo concorso, si capisce bene che i costi per l'acquisto dei bicchieri a norma sono irrisori.
Sono ingombranti? Forse si! E, aggiungo io, sono anche molto pesanti ed estremamente delicati! Ma di contro c'è che mantengono bene la giusta temperatura, la forma è quella adatta a concentrare e convogliare i profumi nella giusta direzione, hanno una presa sicura e... non sanno di plastica!
Non fanno tendenza? Non saprei che dire! Ma se proprio non vi piace il colore blu cobalto, provate con l'ambra! Magari si intona meglio con i vostri vestiti.
#menefotto? (Cit. Cetto Laqualunque) Credo proprio di si, credo sia questa la vera motivazione!
#menefotto delle regole, #menefotto delle aziende #menefotto dei giudici, #menefotto di chi #nonsenefotte! Ma in fin dei conti, se è vero che il menefottismo regna sovrano in larga parte dell'universo mondo, perché il settore dei concorsi oleari dovrebbe esserne scevro?
Sarò malato? Credo di si! Scusatemi amici e colleghi, lo so che la fissazione è una malattia perniciosa dalla quale è difficile guarire. Ma cosa posso fare, ahimè meschino, se la fissazione per il rispetto delle regole fa parte del background di quanti le regole le rispettano? Devo chiudere gli occhi? Far finta di non vedere? Fottersene? Quante domande mi faccio, lo so, e quante risposte dovrei darmi... Ma sto zitto, meglio così, cari amici, #tiriamoacampari (l'alcol non c'entra!).
di Antonio G. Lauro

pubblicato il 13 aprile 2017 in Teatro Naturale > Tracce > Mondo

giovedì 13 aprile 2017

Premio Giulio Verga a Cotronei (KR)

Al via la quinta Edizione del concorso interregionale diretto da Carmelo Orlando.
Scadenza domanda di partecipazione al concorso "Giulio Verga": 05/05/2017 ore 12.00
I campioni dovranno essere inviati presso:
SEGRETERIA PREMIO "GIULIO VERGA"
UFFICIO PROTOCOLLO - COMUNE DI COTRONEI. Via Iolanda - 88836 Cotronei KR

Il Comune di Cotronei, la Pro Loco di Cotronei, la Camera di Commercio della Provincia di Crotone, il GAL KROTON Soc. Cons. A.r.l., la Cooperativa Agricola AOC spa, indicono il Concorso per l'assegnazione del Premio "GIULIO VERGA". 
Il Concorso si propone di: a) valorizzare gli oli extra vergini di oliva prodotti nelle Regioni dell’Italia Meridionale; b) incentivare gli operatori del settore che tendono al miglioramento della qualità del prodotto; c) stimolare la conoscenza delle caratteristiche organolettiche e tipicità dell’olio extravergine di oliva prodotto nelle Regioni dell’Italia Meridionale. 
Il Concorso “Giulio Verga” è riservato agli oli extra vergine d'oliva prodotti nella campagna olearia relativa all’anno in cui si indice il concorso, nelle Regioni dell’Italia Meridionale (Calabria, Puglia, Sicilia, Basilicata e Campania) la cui territorialità è attestata dal partecipante con autodichiarazione da produrre secondo la domanda di partecipazione. Non sono ammessi al concorso gli oli allo stato sfuso o comunque non confezionati nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale.
Possono partecipare al Concorso, con una sola denominazione: a) gli olivicoltori produttori di olio in proprio; b) gli oleifici cooperativi, frantoiani e ditte imbottigliatrici. Ciascun partecipante dovrà certificare di essere titolare di un lotto omogeneo minimo di 500 Kg.
L’organizzazione delle fasi concorsuali e delle attività di promozione è presieduta dal Comitato di Coordinamento (di seguito “Comitato”) che è costituito annualmente dai rappresentanti degli enti promotori. 
Il Comitato provvede a coordinare ed indirizzare tutte le operazioni inerenti alla predisposizione ed al funzionamento del Concorso. Il Comitato nomina il panel leader, selezionandolo fra i soggetti riconosciuti dal Mipaaf con esperienza, preferibilmente appartenente a enti o istituzioni pubbliche.
Anche per il 2017 è stato riconfermato a dirigere il panel di giudici il PA Carmelo Orlando dell'ARSAC Calabria - Ufficio Valorizzazione Produzioni.
 Il Comitato è garante del rispetto della normativa vigente in materia e dei principi ispiratori del Concorso con particolare riferimento alla qualità degli oli ammessi. 
I soggetti che intendono partecipare al concorso devono far pervenire alla Segreteria Organizzativa, la domanda di partecipazione, secondo i tempi indicati nella delibera di indizione del concorso. La domanda dovrà essere corredata: a) da almeno n. 2 campioni* da 750 cc cadauno non etichettati; b) dalle etichette (fronte retro) in busta chiusa. c) da un campione etichettato da esporre nella vetrina che sarà allestita durante la serata di consegna dei premi. * il comitato non risponde di eventuali danni dovuti al trasporto. 
Gli oli che concorrono al Concorso vengono degustati da una Giuria, costituita da tecnici degustatori, nominati dal Comitato, coordinati da un panel leader. Il giudizio della Giuria, che opererà a porte chiuse, sarà definitivo ed inappellabile. Della Giuria non potranno comunque far parte soggetti che abbiano rapporti con le aziende partecipanti. 
Il Presidente della Giuria garantisce gli aspetti formali e le modalità operative ed al termine dei lavori redigerà una graduatoria di merito. A salvaguardia del prestigio delle aziende partecipanti al Concorso, non sarà reso noto il punteggio assegnato ai singoli campioni. 
Saranno premiati gli oli che ottengono i primi tre posti. I premi del Concorso saranno costituiti da produzioni artistiche. A tutti i concorrenti ammessi alla selezione verrà rilasciato un attestato di partecipazione. 
Dell'assegnazione del premio sarà data ampia comunicazione alla stampa ed agli altri organi di informazione. L’olio vincitore entrerà a far parte del programma di promozione e valorizzazione del premio. Nel rispetto della corretta informazione al consumatore, si potrà fare menzione della vincita del concorso “Giulio Verga” sulle etichette (per la partita corrispondente al campione premiato), specificando anno ed edizione. 
La partecipazione al Concorso e l’utilizzazione dei riconoscimenti sono assolutamente gratuiti e non comportano alcun vincolo o impegno di qualsiasi natura al di fuori delle condizioni di partecipazione previste.

martedì 11 aprile 2017

MICU 1906: L’olio per il ricordo

MICU 1906: L’olio per il ricordo

Per la famiglia Fazari il nome Micu ha un alto valore affettivo, è caratterizzante e storico, perché si chiamava così Domenico Fazari, classe 1906, allevatore e agricoltore, padre di 10 figli, il quale nel 1940 ha fondato l’azienda olivicola che nel 1992 avrebbe poi dato origine all’Olearia San Giorgio dei Fratelli Fazari, che quest'anno gli ha voluto dedicare un olio per ricordarlo. Lo ha chiamato, appunto, MICU 1906, come il capostipite della famiglia e dell'azienda e come l’anno in cui egli era nato. Per produrlo in edizione altamente limitata, 1906 bottiglie da 50 cl., sono state selezionate le migliori olive di una varietà autoctona che lui tanto amava: l’Ottobratica, alla quale è stata aggiunta un percentuale di varietà cassanese. Tanti riconoscono alla famiglia Fazari il merito di aver valorizzato ottimamente le capacità produttive di questi ulivi di enorme mole, dopo averne adeguato la struttura, attraverso potature curate e sistemiche, incrementandone anche il pregio paesaggistico. Le olive da cui si è prodotto l’extravergine MICU annata 2016/2017 erano in perfetta salute e hanno dato un olio eccezionale dal fruttato medio, dai sentori erbacei pronunciati e da una spiccata nota di pomodoro con una nota di piccante e un amaro molto equilibrato. Gustarlo profondamente e versandone poche gocce su delle patate lessate calde o su un piatto di fagioli anche freddi, oppure su un pesce azzurro, esprimerà l’apice del gusto, trasformando la piacevolezza del pasto in poesia.

sabato 8 aprile 2017

Domina International Olive Oil Contest: il mondo è la nostra casa.

D-IOOC
Domina International Olive Oil Contest
II° edizione

Il mondo è la nostra casa.

Il contest mondiale sull'olio extra vergine di oliva, seguito da più di 140 paesi del pianeta tra emisfero nord e sud, arriva tra meno di un mese a Palermo.
Hai tempo per inviare il tuo campione di assaggio fino al 30 aprile 2017 ai nostri indirizzi di riferimento.

Al Domina-IOOC gli extravergini dei due emisferi si confronteranno in una appassionante gara di degustazione.
Il 4-5-6 e 7 Maggio 2017 si svolgeranno le sessioni di valutazione.

Una giuria di esperti professionisti classificherà tutti gli extravergini in gara secondo i metodi del Consiglio Oleicolo Internazionale (COI).

Scoprire le differenze e le caratteristiche degli extravergini di ogni singolo paese sarà motivo di incontro e dialogo tra realtà totalmente diverse per cultivar, terroir e ambiente pedoclimatico. La giuria affronterà con professionalità gli assaggi tenendo conto delle molteplici declinazioni di olio prodotto.

Le cultivar dell’emisfero sud sono per lo più di origine italiana: in Sud Africa troviamo Coratina, Frantoio e Nocellara del Belice
La Arbequina in Sud America e in Oceania le più acclimatate e diffuse sono Manzanilla, Coratina e Frantoio.
L’epoca di raccolta differente tra i due emisferi non potrà che essere un vantaggio per l’approvvigionamento del mercato mondiale sempre più esigente e attento al nuovo stile di vita sano e naturale.

Per Domina- IOOC tutto il mondo è casa nostra e per questo si fa interprete della globale condizione produttiva dell’intero pianeta.

Solo Domina- IOOC ha la forza organizzativa più di ogni altro concorso di riunire centinaia di campioni di olio extravergine d’oliva provenienti da ogni parte del mondo.

Seguici sulle nostre pagine social e sul nostro sito e sarai aggiornato costantemente sulle novità del nostro sorprendente concorso.


Organizzatori :
Presidente: Antonio Giuseppe Lauro
aglauro@tiscali.it
Direzione generale: Stefania Reggio
stefania.reggio@dominahotels.com
Coordinatore Generale: Leonardo R.Castellani
leocastellani@gmail.com



Palermo, 3 – 7 maggio 2017

Domina Coral Bay Zagarella

venerdì 7 aprile 2017

Un pezzo di Master Chef al Domina-IOOC di Palermo.

Il vincitore di Master Chef Valerio Braschi, sbarca al Domina Zagarella Sicily.
Valerio Braschi, vincitore della sesta edizione del programma, passerà dalla cucina di Masterchef alla cucina del Domina Zagarella Sicily.
L'occasione è il concorso oleario Internazionale sull’Olio Extravergine di Oliva conosciuto come: “D-IOOC Domina International Olive Oil Contest”, organizzato dal Capo Panel Antonio G. Lauro per Domina Hotels, che ha anche lo scopo di far coniugare l’olio extravergine d'oliva alla sana alimentazione e nutrizione, ed informare sui vantaggi per la salute dei consumatori, promovendo le migliori produzioni olivicole e olearie mondiali.
Il "piccolo Cannavacciuolo", così come viene definito, durante la serata del 5 maggio si esibirà in uno showcooking dove i piatti preparati punteranno a far capire l'importanza che un olio extravergine di oliva ha per la riuscita di un piatto.
L'appuntamento è quindi per il prossimo 5 maggio a partire dalle ore 19.30 presso il Domina Zagarella Sicily.
Per maggiori informazioni e/o prenotazioni scrivere a: mice@dominahotels.com

giovedì 6 aprile 2017

Patentini fitosanitari: l'ARSAC Palmi in prima linea per la formazione di imprenditori agricoli formati ed informati.

Palmi (RC). L'ARSAC Calabria - Ufficio di Palmi ancora una volta in prima linea nell'organizzazione delle lezioni per i nuovi Corsi per l'ottenimento del certificato di abilitazione all'acquisto e all'utilizzo dei prodotti fitosanitari nella piana di Gioia Tauro-Palmi.
I corsi, tutti realizzati nel versante tirrenico della provincia di Reggio Calabria (Basso tirreno reggino CeDA n. 19), daranno l'opportunità agli operatori ed imprenditori agricoli di ottenere il Certificato di abilitazione all'acquisto e all'utilizzo dei prodotti fitosanitari (Patentino).
I corsi, organizzati dall’ARSAC Calabria – Ufficio di Palmi e dal Servizio Fitosanitario della Regione Calabria Area Portuale Gioia T., coinvolgeranno oltre 100 imprenditori agricoli dell’area del basso tirreno reggino-piana di Gioia Tauro.
Ogni corso, strutturato su 11 lezioni, impegnerà gli allievi in materie che spazieranno dalla nuova normativa sui fitofarmaci, con cenni sulla salubrità dei prodotti agricoli, salvaguardia ambientale e tutela della salute dei consumatori.
Questi quindi i prossimi appuntamenti in provincia di Reggio Calabria:
Corso N. 7/17: Cosoleto.
Luogo di svolgimento: Sala parrocchiale.
Data avvio corso: 18 Aprile 2017
Orari del corso: dalle 17.00 alle 19.00
Costo del corso: Gratuito
Responsabile: Dr Domenico Solano
---
Corso N. 8/17:  San Procopio.
Luogo di svolgimento: Locali comunali.
Data avvio corso: 19 Aprile 2017
Orari del corso: dalle 17.00 alle 19.00
Costo del corso: Gratuito
Responsabile: Dr Domenico Solano
---
Corso N. 9/17:  San Procopio.
Luogo di svolgimento: Locali comunali.
Data avvio corso: 21 Aprile 2017
Orari del corso: dalle 17.00 alle 19.00
Costo del corso: Gratuito
Responsabile: Dr Domenico Solano
---
Corso N. 10/17: Santa Cristina d'Aspromonte.
Luogo di svolgimento: Locali comunali.
Data avvio corso: 10 Maggio 2017
Orari del corso: dalle 17.00 alle 19.00
Costo del corso: Gratuito
Responsabile: Dr Domenico Solano

Per l'inoltro delle domande di partecipazione e per le informazioni sui corsi rivolgersi ai funzionari Dr Raffaele Battaglia e Dr Giuseppe Caristi
ARSAC Calabria - Ufficio di Palmi. Via Oberdan, 28 - 89015 Palmi (RC) - Tel. 0966 21926, oppure alla e-mail: arssapalmi@tiscali.it oppure aglauro@tiscali.it



mercoledì 5 aprile 2017

Domina-IOOC: la nuova stagione del contest è pronta




D-IOOC 
Domina International Olive Oil Contest
II° edizione 

La nuova stagione del contest è pronta

Vieni con noi!
Siamo pronti, entusiasti, appassionati e con tanta voglia di fare.
Cogli l’occasione di essere tra noi, cambiando in meglio le tue prospettive aziendali.
L’amore per l'olio extra vergine ci guida da sempre e ci appassiona. Il nostro è un lavoro duro nei campi, nella raccolta e in frantoio ma poi arriva il momento di fare del nostro impegno una fonte di successo.

Domina-IOOC è il primo contest al mondo dove potrai sentirti affermato e seguito: dalla valutazione del tuo extra vergine al tuo viaggio verso il successo.

Noi di Domina-IOOC abbiamo a cuore il percorso della tua vita aziendale. Gareggiare, confrontarsi e competere significa formazione, crescita e consapevolezza. Significa voglia di consolidare anno per anno la qualità e raggiungere finalmente i meritati successi commerciali.

Vuol dire entrare a far parte di una comunità di successo e di opportunità uniche che solo Domina-IOOC può e sa darti.

Domina-IOOC riconosce le qualità superiori degli extra vergine e le introduce nel mondo del mercato internazionale con efficacia e concretezza.

L’inserimento delle aziende partecipanti al contest nella importante e vitale Guida per i buyers ne è la prova tangibile!

Il 30 Aprile 2017 ci sarà la chiusura delle iscrizioni al concorso ed il 4-5- 6 e 7 Maggio 2017 comincerà la sessione di assaggi. Una giuria di esperti professionisti valuterà e classificherà tutti gli extravergini in gara secondo i metodi del Consiglio Oleicolo Internazionale (COI).

Vi aspettiamo numerosi ed appassionati.

Organizzatori :
Presidente: Antonio Giuseppe Lauro
aglauro@tiscali.it
Direzione generale: Stefania Reggio
stefania.reggio@dominahotels.com
Coordinatore Generale: Leonardo R. Castellani
leocastellani@gmail.com

http://www.d-iooc.com/

Palermo, 3 – 7 maggio 2017

Domina Coral Bay Zagarella

martedì 4 aprile 2017

Innovazione di processo e di prodotto nella filiera olivicolo-olearia Italiana a Spoleto.

OLIVOLIO - Accademia Nazionale dell'Olivo e dell'Olio.
Innovazione di processo e di prodotto nella filiera olivicolo-olearia Italiana 7-8 APRILE 2017 – Chiostro di San Niccolò - SPOLETO (PG) L’innovazione di processo nel settore delle tecnologie estrattive ha compiuto notevoli passi avanti nell’ultimo decennio, per lo più spinta dalla ricerca scientifica ed industriale italiana. L’innovazione è stata indirizzata principalmente a conciliare efficienza estrattiva, qualità della produzione ed adattabilità del processo tecnologico alla biodiversità genetica ed alla variabilità ambientale, aspetti distintivi e tipici della produzione olivicola nazionale. Un secondo ambito in cui l’innovazione è stata rilevante riguarda la valorizzazione dei prodotti secondari dell’estrazione meccanica degli oli vergini di oliva, che recentemente si è concretizzata in una serie di soluzioni molto interessanti in grado di ampliare la gamma di prodotti ottenibili dall’oliva e risolvere per buona parte il problema dello smaltimento dei reflui oleari. L’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio ed il Comune di Spoleto propongono un convegno su “Innovazione di processo e di prodotto nella filiera olivicolo-olearia Italiana”, in cui vengono presentate le soluzioni tecniche e le linee di indirizzo seguite dall’innovazione nel campo delle tecnologie estrattive e nell’utilizzo delle acque di vegetazione e delle sanse vergini al fine di definire delle linee di sviluppo che potranno guidare le scelte degli operatori del settore volte al miglioramento della qualità e competitività delle produzioni olivicole nazionali. Come già avvenuto per l’analoga iniziativa sul “Rilancio dell’olivicoltura italiana”, organizzata nel novembre 2015, il convegno intende fornire anche un ambito di integrazione tra la ricerca pubblica e privata in modo da favorire lo scambio di informazioni e conoscenze a vantaggio dei portatori di interesse della filiera olivicolo-olearia.

Fonte Accademia N.O.O.

lunedì 3 aprile 2017

Informazioni dal Domina-IOOC: di che concorso sei?

D-IOOC
Domina International Olive Oil Contest 
II° edizione

Di che concorso sei?
Domina-IOOC naturalmente! Perché Domina-IOOC è l’unica rassegna internazionale dell'olio extravergine d’oliva che ti premia e ti guida.

Domina-IOOC non solo valuta, decide e classifica i migliori extravergini del mondo ma è anche una "guida" sia per i produttori orientati al mercato e alle vendite, sia per i consumatori che potranno scegliere con garanzia di assoluta qualità l'olio da portare a tavola.

Domina-IOOC è stimolo a produrre qualità superiore anno per anno perché non solo è il concorso mondiale per eccellenza, che mette a confronto gli extravergini dei due emisferi del nostro pianeta, ma è soprattutto scuola, crescita e formazione.

Il viaggio planetario tra gli uliveti di tutto il mondo comincia così:
Emisfero Nord:
Italia
Spagna
Grecia
Portogallo
Francia
Turchia
Cipro
Malta
Croazia
Slovenia
Tunisia
Marocco
Algeria
Egitto
Israele
Libano
Palestina
Siria
Cina
Giappone
Nord America
Emisfero Sud:
Sud Africa
Sud America
Australia
Nuova Zelanda

Tutti al Domina-IOOC!
Come da calendario il 30 Aprile 2017 ci sarà la chiusura delle iscrizioni al Concorso ed il 4 - 5-  6 e 7 Maggio 2017 comincerà a PALERMO  la sessione di assaggi. Una giuria di esperti professionisti valuterà e classificherà tutti gli extravergini in gara secondo i metodi del Consiglio Oleicolo Internazionale (COI).

Il punto di forza del contest 2017 saranno le tante opportunità di business e visibilità, tra le quali:

Buyers Guide: gli extravergini in concorso verranno inseriti in una speciale guida dedicata ai Buyers che verrà distribuita durante le manifestazioni internazionali. Ogni produttore avrà una pagina dedicata.

Stand Domina-IOOC al Tutto food: dal 8 al 11 maggio 2017 in occasione di Tutto Food,  la fiera internazionale dedicata al food & beverage, verrà presentata e consegnata ai buyers la Buyers Guide

Web e Social: sul sito Domina-IOOC verranno inserite le schede, con le informazioni tecniche‐commerciali, di tutti produttori che hanno ottenuto premi e medaglie.
Ampio spazio anche sulle pagine di Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest.

rEVOOlution app: è nata la rivoluzionaria app rEVOOlution, un'applicazione per Smart‐Phone che ha di fatto creato un luogo virtuale di scambio e opionioni e informazioni utili per acquistare gli oli preferiti in gara. Tutti i produttori del concorso saranno inseriti nella app usufruendo della visibilità garantita dal network presente in 141 paesi nel mondo.

D-IOOC Tours: ad ottobre 2017, vicino a Francoforte, si svolgerà la prima tappa per la presentazione dei produttori che hanno partecipato al Domina-IOOC.  Consegna ai Buyers della guida con banchi di assaggio e incontri con il pubblico.

Seminario 
Il 6 maggio, presso il Domina Zagarella Sicily evento imperdibile: un incontro formativo con esperti di marketing specializzati nella promozione e nel commercio degli extravergine d’oliva.
Come arontare i mercati ed esportare con successo”: approfondimenti e strategie d'esportazione, il processo di internazionalizzazione e come migliorare le competenze aziendali.

Quale concorso può garantire una migliore conclusione del percorso di studi, ricerca e lavoro di ogni singolo produttore?
Solo Domina-IOOC.

Organizzatori :
Presidente: Antonio Giuseppe Lauro      
Direzione generale: Stefania Reggio      
Coordinatore Generale: Leonardo R.Castellani



Palermo,  3 – 7 maggio 2017
Domina Coral Bay Zagarella

Le signore calabresi dell'olio - esplorando saperi e sapori a Rende (CS).

L'Associazione Culturale Xenìa di Cosenza ritorna con i suoi eventi venerdì 7 aprile 2017 alle ore 17,30 presso il Museo Civico del Centro Storico di Rende dove presenterà, in collaborazione con Confagricoltura Donna Calabria e con il patrocinio della Città di Rende e dell'Assessorato alle Pari Opportunità di Rende, l'incontro: "Le signore calabresi dell'olio - esplorando saperi e sapori".
L'olio di oliva calabrese ha una antichissima tradizione, testimoniata dalle piantagioni millenarie, alcune risalenti all'epoca della Magna Grecia, uliveti ancora coltivati e produttivi sul nostro territorio dove le condizioni climatiche, ambientali e pedologiche determinano delle caratteristiche favorevoli a delle 'cultivar' di grande pregio. L'Associazione Culturale Xenìa, che ha da sempre dimostrato molta attenzione e sensibilità al talento delle donne in tutti gli ambiti che rappresentino una risorsa per lo sviluppo economico e sociale della Calabria, in un ottica di pari opportunità, analizzerà la forte presenza femminile in una realtà per tradizione tutta vocata al maschile. L'evento, dopo l'indirizzo di saluto delle autorità della Città di Rende: il Sindaco Marcello Manna e l'Assessora alle Pari Opportunità Marina Pasqua, verrà introdotto e coordinato dalla Presidente di Xenìa Gabriella Coscarella. Argomenteranno sul tema la Vice Presidente Nazionale di Confagricoltura Donna Paola Granata e quattro 'signore dell'olio' , le imprenditrici: Rita Bilotti (Az. Serragiumenta- Altomonte, Cs), Maria Grazia Minisci (Az. La Molazza - Gruppo Minisci - Corigliano Calabro,Cs), Mariangela Costantino (Az. Mariangela Costantino - Maida,Cz), Lucia Talotta Torchia (Oleificio Torchia- Tiriolo, Cz).
Infine con Lucia Talotta Torchia, attraverso una degustazione sensoriale che coinvolgerà tutto il pubblico presente, ci si avvicinerà al consapevole riconoscimento di un buon olio extravergine di oliva che abbia le giuste proprietà organolettiche in termini di qualità e sostenibilità. Le 'signore calabresi dell'olio' sono imprenditrici, amministratrici, produttrici, ecc. che dimostrano come la forza delle donne sia fatta di competenza, affidabilità, volontà, tradizione e innovazione.
Insomma un incontro - esplorando saperi e sapori - da non perdere, per stimolare la vista, l'olfatto ed il gusto in una cornice di pregevole rilevanza artistica e culturale qual'è la sala convegni del Museo Civico del Centro storico di Rende, che merita senz'altro una visita.

Fonte: FB